Cappella Votiva e la "Rongia"

La Cappella votiva è stata costruita nell’ottocento e dedicata alla Madonna del Crocifisso

La Cappella votiva è stata costruita nell’ottocento e dedicata alla Madonna del Crocifisso. Si notano alla destra della Vergine San Francesco di Alessandria e San Fedele sulla sinistra Sant’Antonio da Padova e San Giovanni; al centro sul soffitto si intravede il simbolo della colomba. 

La cappella è stata danneggiata dai segni del tempo ed è stata restaurata, grazie all’intervento del gruppo Amici di Togliano e dalla restauratrice cannerese Katia Zanetti. A lato della cappella, scorre la “rongia” deviazione del Rio Cannero, sull’Alto Lago Maggiore, in parte protetta dalla tettoia che risale al 1822. Veniva utilizzata in passato come lavatoio pubblico dai canneresi della parte alta mentre gli abitanti del “basso Cannero” utilizzavano direttamente le acque del lago con l’aiuto della Briella. 

La rongia, ora coperta, proseguiva verso il lago muovendo le macine di un vecchio mulino e la turbina (ora Ufficio Turistico) che erogava corrente elettrica allo “Spazzolificio Verbania” (ad oggi Residence Hapimag) 

Lavatoio