La Chiesa di San Giorgio

La vicina Chiesa dedicata a San Giorgio risale al XIII secolo

Questo più antico edificio, presumibilmente in stile romanico, non si trovava nella posizione attuale, ma presso il torrente e oggi non esiste più, distrutto da una rovinosa alluvione nel 1829. L’altare maggiore e quello della cappella del Crocifisso furono gli unici a essere reimpiegati nella nuova parrocchiale. 

A Cannero, sull’Alto Lago Maggiore, gli abitanti edificarono quello attuale a partire dal 1835 in una zona meno esposta ai pericoli.

Nel 1841 la costruzione fu completata, mentre l’interno venne decorato e rifinito nei decenni successivi, recuperando anche vari arredi della chiesa più antica, la consacrazione, si ebbe, infine, nel 1890. 

Internamente è decorata dagli affreschi del pittore Mazzucchi, degni di nota anche l’altare della Madonna del Carmelo e la cappella omonima nella quale è conservato il corpo di San Fausto martire, tratto dalle catacombe di San Callisto (Roma) nel 1680, le reliquie erano già presenti nella vecchia chiesa. 

La Chiesa di San Giorgio