Scultura ai caduti di Pietro Arnoldi

La scultura si trova a Trarego Viggiona, sull’Alto Lago Maggiore.

All’origine del progetto l’idea di dare una seconda e nuova vita ad una tuja secolare ormai morta anni prima, posizionata proprio in prossimità del cippo dedicato al milite ignoto e, così, riqualificarne il sito. 

L’opportunità di vivere ancora una volta le è stata donata dall’artista Pietro Arnoldi. Grazie alla sua abile manualità, e avvalendosi solamente di una motosega, Pietro ha realizzato un capolavoro artistico lavorando una materia prima nobile come il legno in modo straordinario: nobile come il concetto di consacrare la figura del milite ignoto, attraverso la figura femminile come madre e come sposa dei nostri eroi scomparsi nell’oblio delle guerre e mai più restituiti alle famiglie. 

L’aiuola che ospita l’opera è arricchita da ciottoli adagiati sulla terra con la scritta “Pace” in tutte le lingue del mondo, e la poesia di un altro grande artista italiano Enzo Samaritani, posta ai piedi della scultura, completa la riqualificazione del sito conferendo dignità e rispetto al piccolo sacrario. 

Tutto ciò con la speranza che chiunque passi per quel meraviglioso viale fiorato possa dedicarvi un momento di riflessione. 

Scultura milite ignoto a Trarego Viggiona
Scultura milite ignoto a Trarego Viggiona
Scultura milite ignoto a Trarego Viggiona
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy